Seleziona una pagina

La decisione arbitraria della Pillati di modificare i moduli per l’iscrizione alle scuole dell’infanzia è un colpo di mano inutile e provocatorio. È un gesto di viltà politica, fatto per garantire equilibri di Giunta già precari. È un baratto valori per voti contro il quale ci opporremo con tutte le nostre forze. Da sabato raccoglieremo firme contro questa assurda decisione, che peraltro si pone in contrasto con la legislazione vigente, ed inviteremo i cittadini a disobbedire, modificando i moduli a mano e così reagendo ad un atteggiamento illegale ed autoritario. Dal canto mio, mi riservo di valutare la legittimità di un’imposizione che merita una risposta anche nelle sedi giudiziarie.
Lorenzo Tomassini