Seleziona una pagina

Chiusura forzata del Teatro di Villa Mazzacorati

[la petizione nasce su iniziativa della “Associazione Cultura e Arte del ‘700”]

Al Commissario Straordinario del Comune di Bologna
S.E. Prefetto Annamaria Cancellieri

OGGETTO: chiusura forzata del “Teatro 1763” di Villa Mazzacorati per manutenzione straordinaria

Premesso che:

  • l’Associazione Cultura e Arte del ‘700 ha la gestione de ‘il Teatro 1763’, sito all’interno della Villa Aldrovandi Mazzacorati detto spazio è anche a disposizione, nei limiti di cui alla convenzione, per eventi promossi dal Quartiere Savena;
  • detto teatro è attualmente chiuso poiché nel mese di giugno dell’anno 2010 si è manifestata la necessità di operare la manutenzione straordinaria di una travatura, al fine di consentire un corretto utilizzo dello stesso.

Visto che:

  • lo stabile è di proprietà della AUSL di BOLOGNA che si è dichiarata disponibile ad effettuare i lavori nei mesi di luglio-agosto c.a.; detti lavori non sono iniziati per mancanza di fondi;
  • essendo stata modificata, posticipata o soppressa la programmazione di numerosi eventi culturali, di respiro anche europeo – importanti appuntamenti per gli 800 associati e per numerosi cittadini del quartiere e della città.

I sottoscrittori:

  • chiedendo sin d’ora di essere sentiti dagli organi di cui all’art. 3 del Regolamento sulla Partecipazione ed indicando in Marilena Frati domiciliata in Pianoro via Canovaccia n. 11, insegnante alla Primo Levi di Bo e Antonia Pugliese domiciliata in Bologna, via Montelungo n. 8, persone a cui dovranno essere date le risposte;
  • formulano all’Autorità in indirizzo esplicita istanza per la promozione di ogni azione, nella disponibilità del Quartiere Savena e della Comunalità, volta ad aiutare la proprietà ad attivarsi nella manutenzione in oggetto ed a coadiuvare l’effettuazione della stessa per il ripristino del ‘Teatro 1763’ essendo ciò d’interresse primario per la vita culturale del Quartiere Savena e di numerosi cittadini bolognesi.

Aderisci alla petizione:

* I dati liberamente forniti dai sottoscrittori saranno utilizzati dall’Ufficio Atti deliberativi del Comune di Bologna solo per le finalità di applicazione della disciplina in materia di diritti politici e pubblicità dell’attività degli organi, anche con strumenti informatici, e saranno comunicati a terzi con le modalità e nei limiti consentiti dall’art.4 del Regolamento sui diritti di partecipazione e di informazione del cittadino. L’interessato potrà in ogni momento accedere ai dati, opporsi al loro trattamento o chiedere di integrarli, rettificarli o cancellarli, rivolgendosi agli uffici comunali preposti. In ogni caso, autorizzo Loenzo Tomassini, Gianandrea Vigilante ed il P.d.L. al trattamento dei miei dati personali in conformità al D. Lgs. 196/2003.